Home / ALBUM / OH, VITA! / SBAGLIATO

SBAGLIATO

È passato del tempo ne è passato parecchio Sono sempre lo stesso sempre pronto ad andar Ma non scordo di certo che ho piantato in un campo Un ricordo prezioso che germoglierà In un conto salato o nel triste primato Di esser l’uomo più innamorato del mondo Sognatore convinto perso nel labirinto Tra entusiasmi e fantasmi di celebrità.C’è qualcuno che danza Sotto un cielo stellato C’è una coppia che ride e si bacia Sopra l’erba di un prato Una musica semplice In un mondo intrecciato Una musica giusta In un mondo sbagliato.Che posto pazzesco che è questo Che assurdo complesso di cose Se un extraterrestre assistesse A queste schermaglie amorose Non ritornerebbe più indietro Di mille anni luce o di un metro Noi siamo gli umani E siamo assai strani Ci piace cacciarci nei grandi casini.È passato del tempo sembra che è stato un lampo Eravamo ragazzi e ora eccoci qua Con le crisi del caso e gli occhiali sul naso E un’idea più realista di felicità Ma però sempre all’erta in agguato tra i rami Animali notturni nati in libertà Non disposto a mediare su questioni di onore Affrontando se serve anche le avversità.C’è qualcuno che danza Sotto un cielo stellato C’è una coppia che ride e si bacia Sopra l’erba di un prato Una musica semplice In un mondo intrecciato Una musica giusta In un mondo sbagliato.Violetta non lasciarmi solo A ballare la malinconia Trasformiamola in una follia Segui il passo fammi compagnia Tutto quello che non ha a che fare Con il valzer non considerare Afferrami le mani e con dolcezza E nell’ebbrezza Lasciati andare.E io non riesco a stare mai fermo Io non riesco a stare mai calmo Questa musica che sento dentro Suona sempre non mi lascia scampo La vita comoda non fa per noi Che siamo nati con il ritmo addosso Che abbiamo il sangue come il mare mosso E ci sciogliamo come il sale grosso Quando qualcuno parte con la rumba vera In questo angolo di una balera In questa vita che non è mai tardi Siamo i pastori erranti di Leopardi Guardiamo il cielo pieni di domande Come dei microbi dal cuore grande Ci innamoriamo come dei magneti E gravitiamo come dei pianeti In una danza celeste che fa girare la testa Sbagliati Disorientati Dal giorno che ci hanno gettati Su questa terra dove si consuma La nostra vita breve come schiuma Sulla cresta di un’onda Così che nessuno affonda.Bella la tua compagnia godi come Dio comanda Il mondo è sbagliato Ma noi siamo una bella banda. Noi siamo una bella banda.
sbagliato

(JOVANOTTI, R. ONORI / JOVANOTTI)

ED. MUS. SOLELUNA SRL