varie / 31 maggio 2004

INTERVISTA A MAX DE TOMASSI

Hai fatto della musica brasiliana una ragione di vita, un lavoro… a quando risale il tuo innamoramento per la musica brasiliana? c’è un fatto particolare, un viaggio, una canzone che ti ha fatto avvicinare maggiormente a questo mondo musicale? Da adolescente ascoltavo alcuni miei cugini più grandi che suonavano pezzi latinoamericani. Mi diressi sul Brasile grazie ad uno di loro, Filippo, al quale devo l’aver fatto accendere la scintilla di questa passione. In seguito, avevo ormai 14 anni, in una vacanza in Tunisia, il DJ del villaggio programmava un disco di Jorge Ben che conteneva gli originali di quelle canzoni che, quasi negli stessi anni, facevano avvicinare Lorenzo alla musica brasiliana. Gli originali erano “Mas que nada”, “Taj mahal”, “Pais tropical” etc…il clone, che Lorenzo incontrò in discoteca era “Disco samba” dei Two man sound.

Con il “quinto mondo” Lorenzo ha attinto a piene mani dalla musica brasiliana, dai suoni di salvador de bahia, la cosa poi è sfociata in una tournee dove ad accompagnarlo c’erano musicisti brasiliani di ottimo spessore come peu meurray e boghan costa… in quanto di tutto questo c’è il tuo “zampino”? Lorenzo si è, in un certo senso, affidato a me, credo, per la cosiderazione che ha nel lavoro che svolgo; il suo gusto è comunque indiscusso, le sue idee sono sempre state chiare anche dopo qualche mio spunto.Un vero artista ha sempre nitida la visione della sua capacità espressiva.

La trasferta brasiliana legata alla realizzazione del “quinto mondo” l’hai organizzata tu, c’è qualche ricordo particolare di quei giorni a cui ripensi con piacere? Il carattere brasiliano del “Quinto mondo” è nato prima della lavorazione dell’album, nel 2000, quando ci siamo recati a Salvador per provare insieme a Brown e alla sua band, il pezzo “Cancella il debito” che Lorenzo scrisse per la partecipazione fuori concorso a Sanremo. Li ci fu il felice battesimo di Lorenzo nel Brasile di cui aveva sempre sentito parlare, anche da me. Dei giorni in studio a preparare le sessioni baiane de “Quinto mondo”,due anni più tardi, ricordo la serenità con la quale si affrontava il lavoro con i musicisti invitati. La mattina, poi, lunghe nuotate nel mare di Salvador per prepararci spiritualmente alle registrazioni.

Il video di “A Vida” è stato girato nei quartieri di Rio e ancora una volta tu eri lì con Lorenzo, come sono stati quei giorni? Io ero lì con loro e parallelamente lavoravo ad un altro progetto. Ricordo la completa immersione di Lorenzo nel progetto; una sua creatura in tutti i suoi dettagli. Discretamente ha sempre direzionato lo svolgimento dei lavori.

Lorenzo una volta ha detto che “le canzoni sono migliori di chi le fa”, ma nel suo caso almeno dietro ai testi e alle note c’è un personaggio che non si può non giudicare positivamente. tu che lo conosci bene credi che per lui si possa parlare di un “lorenzo artista” e di un “lorenzo uomo” separatamente oppure questi due aspetti sono inscindibili? Lui ha ragione sulle canzoni e su chi le fa. Pochi sono gli artisti che umanamente non ti deludono. Lui è uno di questi, sicuramente le due personalità sono distanti, il suo essere autore viene vissuto da lui con un necessario isolamento. Lorenzo uomo è costantemente in movimento, curioso, spiazzante che ama “proteggersi” affettivamente dalle poche persone di cui si fida, che sente amiche.

Hai scritto in una puntata del tuo taccuino su musibrasil.net che Lorenzo si diverte a giocare a Sarabanda per telefono con te facendoti sentire pezzi di canzoni brasiliane… non è che ha fatto la stessa cosa con le canzoni che sta scrivendo per il nuovo album? franco cava ci ha detto qualcosa riguardo al concetto che animerà il nuovo disco, ha detto che sarà un concetto forte ribadito nel titolo… tu puoi darci qualche altra informazione? ci saranno ancora collaborazioni brasiliane nel nuovo lavoro di Lorenzo? Non posso dire nulla su questo nuovo lavoro, soprattutto perchè non ho ascoltato ancora nulla. Soltanto Lorenzo me ne ha parlato e mi è sembrato veramente entusiasta. Se sarà ancora caratterizzato da climi brasiliani? Beh, ormai questa musica fa parte della vita di Lorenzo, anche inconsciamente qualche influenza si sentirà, sia dal punto di vista culturale che musicale…

Grazie mille di questa chiaccherata, a presto! Un forte abbraccio, Max.


Tags:  max de tomassi

Bookmark and Share




Post Precedente
aggiornamento classifiche
Post Successivo
LORENZO A GROSSETO




4 Commenti

May 31, 2004

bella questa intervista, non conosco max de tomassi, ma complimenti di cuore!


May 31, 2004

max de tomassi tiene una rubrica molto interessante dedicata alla musica brasiliana in questo sito: http://www.musibrasil.net

più di qualche volta ha parlato di lorenzo e di altri cantanti italiani impegnati in viaggi e contaminazioni brasiliane!


May 31, 2004

Max è proprio una persona stupenda e molto molto cordiale.

Io e giulia lo abbiamo incontrato a Roma per lo show case di Franco Cava a galleria colonna.. ci ha fatto lui la foto!!

è bello anche il suo programma “Brasil” su Radiorai..


Dec 02, 2015

To sum up today’s controversy, we souhld be grateful to all those expressing negative opinions about this ad and to the ones doubting the strategy behind it — you make the online world a very nutritious place for virals.To all those using the word “brilliant” or other meaning related words: you deserve flowers. While we’re wondering if it’s good or bad to have ads especially designed for festivals, some others worry more about finding not a balanced/safe concept that usually leads to mediocrity, but a versatile strategy to brilliantly cover all the basis: they have come up with a very subtle story to provide exotic food for any jury and they have offered the regular viewer a nice atmosphere and an inviting sportsmanship based competition that still stands even if you don’t figure out the story line. Reverence.



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.



More Story
aggiornamento classifiche
Causa frigo, ecco le classifiche della scorsa settimana Album 40 32 Gianni Maroccolo - A.c.a.u. la nostra meraviglia 41...