varie / 20 maggio 2004

INTERVISTA A FRANCO CAVA

Una bella Intervista a cuore aperto con l’autore di Bossajova.
Nata tra Rio e Milano, passando per Roma, Franco regala al blog “un’ anteprima assoluta” del suo prossimo disco.
Un ringraziamento particolare a Max De Tomassi che ha permesso la realizzazione di questa intervista.

Ciao Franco, benvenuto! Raccontaci un po’ di te, cosa stai facendo in questo periodo?
Dunque, sto preparando le mie prime canzoni in italiano per un futuro disco. É una sfida per me lavorare con testi in italiano, peró c’è anche l’eccitazione di vedere risultati ibridi, fra italiano, portoghese e altri dialetti.
Musicalmente faccio delle ricerche ritmiche paticolari com Marcelo Costa, baterista di Ryuchi Sakamoto, Caetano Veloso e altri. Sono anche in contatto con Peu,vocalist e percussionista di “A Vida”,forse canteremo qualcosa insieme. Faccio degli show a Rio per gruppi di italiani, con il repertorio di Bossa jova, e mi godo Rio de Janeiro, fonte di inspirazione eterna.
Ti scrivo un pezzo di una mia canzone per il futuro disco, si chiama PIANETA
TI PORTERÓ SUL MIO PIANETA
DOVE L’AMORE É UM SATELLITE CHE GLI GIRA INTORNO
DOVE C’É L’AVANGUARDIA ÉTNICA DEL MONDO
DOVE IL CUORE É ANFIBIO E VIVE IN MARE E IN TERRA
E L’AMORE É UN IBRIDO, FÁ PACE E GUERRA
MONDO CHE GIRA IN UN’ORBITA SEGRETA
DOVE SOFFIA UN “SANPLER” CON IL RUMORE DEL VENTO
CENTRO DI GRAVITÁ DEL SENTIMENTO

La Soleluna ha pubblicato “BossaJova”, un bel progetto davvero, c’è qualche aneddoto che ricordi con piacere legato alla nascita/realizzazione di questo disco?
Come succede con i grandi artisti, chi lo circonda cerca sempre di proteggerlo da nuove avventure. Quando gli feci sentire la prima versione (che era “per te”) lui mi chiese di spedirgliela in Italia. Ci ho impiegato un po’ per crederci, tant’è vero che l’ho mandata solo dopo un mese. D’ogni modo avere la sua amicizia era la mia priorità, più che qualunque progetto. La sua amicizia è la cosa più speciale del mondo, proprio perchè ha la grandeza e la belezza di una amicizia come tutte le altre. Comune, tranquilla e presente.
Recentemente abbiamo pianto assieme la morte di Gabriella Ferri. Avevamo iscritto un mio pezzo per Sanremo, volevamo che lei cantasse assieme a me, una canzone scritta pensando alla sua forza interpretativa. Purtroppo mi mancavano dei documenti per l’iscrizione.
Per il concerto di Roma canterò la canzone della Ferri, “Sempre”, mescolata con Serenata Rap di lorenzo.

Perché hai scelto proprio Lorenzo, come ti sei avvicinato alla sua musica?
Capo horn e L’albero. I due motivi. Avevo smesso di ascoltare musica italiana.
Questi due dischi mi hanno riacceso la passione.
Non mi piaciono i cosiddetti “artisti nati!” , mi piacciono piú gli artisti ricercatori, che é il suo caso, sono quelli piú aperti alle trasformazioni. In Brasile Caetano Veloso é cosi.

Bossanova non è solo un disco di cover ma molto di più, è il Brasile in Italia, l’Italia nel Brasile, una “grande pazzia” che ha regalato alle canzoni di Lorenzo un nuovo respiro, una diversa luce. Esiste una canzone che ti piace di più e una di meno?
Amo la versione di “Bella” e “Cometa”. Mi piace l’interpretazione bossanovista di “Raggio di Sole”, ma pochi l’hanno capita. Escluderei “penso positivo”.

C’è qualche brano che è stato escluso o qualcuno che avresti comunque voluto aggiungere?
Se potessi avrei incluso salato II, Ti sposerò. Il Quinto Mondo é un gran disco, sento la sua mancanza in Bossajova.

Come è stato accolto in Brasile questo tuo lavoro e in che modo ha cambiato la tua vita?
Sai , avere successo, è avere le stesse cose che facevi prima, solo che ora la gente le riconosce.
Bossa jova mi dà la possibilita di poter sopravvivere con la musica, e questo é un gran bel regalo. Quanto al successo , mi piace usare una frase di Woody Allen che dice “Piú che la mia arte , preferisco fare della mia vita un Capolavoro”.

Pensi di portare avanti altri progetti per la Soleluna?
Preparare il nuovo disco, con canzoni inedite, magari con un bel pezzo inedito di lorenzo.

Come ti sei trovato a lavorare col diretto interessato?
Io lo chiamavo “oracolo”, nei miei dubbi lo chiamavo sempre, e così come il personaggio del film Matrix, mi offriva sempre e soltanto semplici biscotti, che traducendo voleva dire : “segui il tuo istinto, la tua veritá, sii te stesso, spontaneo e autentico”. Aveva sempre ragione.
Lorenzo ha anche introdotto la parola amore nel mio vocabolario. Non la usavo mai nei miei testi. Le canzoni di Bossa jova sono quasi tutte grandi e belle canzoni d’amore.

Presto suonerai a Roma nella bellissima cornice di Piazza Navona, ci saranno altre occasioni per sentirti suonare?
Forse faremo altre date…

Cosa bolle in pentola? Hai qualche indiscrezione sul nuovo disco di Lorenzo…si è parlato anche di una tua possibile collaborazione, cosa ci dici a proposito?
Il nuovo disco di Lorenzo verrá con un concetto forte , centrato nel titolo dell’album. Avete visto fin ora il “suo ombelico nel mondo”, in questo suo nuovo disco vedrete “tutto il mondo in un Ombelico”.

Grazie e a presto!!


Tags:  franco cava

Bookmark and Share




Post Precedente
IL BLOG COMPIE UN ANNO IL 22 MAGGIO!
Post Successivo
IL BLOG COMPIE UN ANNO IL 22 MAGGIO!




Post Correlati




6 Commenti

May 20, 2004

bella quest’intervista! molto bella! e c’è qualche misterioso indizio sul nuovo lavoro di lorenzo!


May 20, 2004

bella.. spero di riuscire a farci un salto domani..lo spero tanto.

non avrei mai pensato che ci potesse essere un collegamento tra Franco e Gabriella Ferri.. quant’è piccolo il mondo, davvero


May 20, 2004

bella intervista e soprattutto piccolo indizio sul nuovo cd di lore’


May 20, 2004

WOW!!!!

mamma mia…

spero sarà davvero una bomba questo nuovo disco!!


May 27, 2004

non so come funziona per lorenzo ma di solito il titolo ad una cosa la si dà quando è finita o è in procinto di esserla…mah


Nov 29, 2009

è assurdo pensare che Franco Cava non mi prendeva in giro quando sei anni fa ci ha fatto da guida per Rio poichè suo fratello era impegnato. Ci diceva che era un cantante e improvvisava alcuni brani mentre eravamo sul pulmino. Poi è uscito il disco. Incredibile.



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.



More Story
IL BLOG COMPIE UN ANNO IL 22 MAGGIO!
"Mi fa molto piacere fare un'intervista per il blog. oltretutto lo visito spesso ed è molto bello" Dario Cecchini