varie / 24 marzo 2004

INTERVISTA A MAROK

Perché A.C.A.U.? Come è nata questa idea?
È nata durante le registrazioni del primo album di PGR prodotto da Hector Zazou. È stato lui a spronarmi a fare qualcosa da solo, a provarci. Io da sempre mi dedico alla musica di insieme… Sempre suonato con gruppi e prodotto gruppi. Ho voluto provare a fare da solo ma anche stavolta dopo avere composto quasi tre ore di musica ho sentito la necessità di condividere questa esperienza con altre persone. Così ho pensato alle voci della “mia vita”… Voci con cui ho collaborato, con cui ho avuto modo di condividere pezzetti di vita fondamentali. Persone che stimo e da tempo sento a me affini.

È stato facile raccogliere così tanti “amici”?
Sì e no. Quando ebbi l’ idea di proporre questa collaborazione non ho fatto altro che scrivere a tutti spiegando ciò che stavo facendo … Onestamente non credevo che tutti mi avrebbero detto di sì e invece… Eccoci ‘qui’.

Cosa si aspetta Marok da questo disco?
Beh… Non saprei… È già una meraviglia avere fatto musica con questi incredibili artisti… Spero solo che tutto non finisca dopo questo disco come dire… La musica deve essere messa in ‘circolo’… Acau è un piccolo tentativo in tal senso di condividere musica e vita liberamente…

Per quanto riguarda Lorenzo…come vi siete conosciuti?
Erano I tempi di Tabula Rasa Elettrificata (CSI)… Stefano Senardi (ex presidente Polygram) ci disse che a Lorenzo avrebbe fatto piacere che CSI aprissero qualche suo concerto…
Così Ferretti insistette non poco con tutti noi perché accettassimo… E ammetto di avere accettato a ‘malincuore’ di farlo e invece… Non posso che ringraziare Giovanni perché mi ha permesso di conoscere una bellissima persona quale è Lorenzo… Da quel giro di concerti è nata una bellissima amicizia e una profonda stima sincera.

Sul blog tempo fa c’è stato un sondaggio per eleggere la canzone più bella, alla fine ha vinto La linea d’ombra; qual è la tua preferita?
Sarò banale, ma concordo con il sondaggio

Come mai hai deciso di coinvolgerlo nel tuo nuovo progetto?
Te l’ho detto… Ho pensato a voci ‘amiche’… Affini umanamente e nel modo di concepire la vita e non solo la musica. Lorenzo non poteva non esserci quindi. L’ho martellato un casino e sono felice di averlo fatto.

Com’è nata la canzone Da raccontarti all’alba?
Ho spedito a Lorenzo un provinaccio che doveva servire solo come ‘suggestione’… Qualcosa che speravo ispirasse Lorenzo… Urka se l’ ha ispirato! Ha tirato fuori uno dei testi più belli della sua prolifica carriera e questo, sia chiaro, non certo per merito mio.

Com’è lavorare insieme a Lorenzo?
L’ho trovato meraviglioso. Ti trasmette gioia, positività. Riesce ad essere profondo in tutto ciò che fa e dice, ma con una ‘leggerezza’ e una solarità, una purezza di pensiero incredibile.

Sai nulla sulla direzione del nuovo lavoro di Lorenzo, ricambierai il ‘favore’ nel suo nuovo lavoro?
Mi ha parlato del suo nuovo lavoro ma credo non stia a me dire niente in tal senso eh eh eh eh!
Spero che vi sia il modo di ricambiare il ‘favore’… Mi piacerebbe tantissimo.

Ci saranno occasioni per vedervi dal vivo insieme?
Mi sa di sì…

Confermi aprile come data di uscita?
ACAU uscirà il 16 aprile. Sì, tutto confermato

Infine, qual è la tua canzone preferita di A.C.A.U.?
Non ho canzoni preferite. Credimi è così. Posso solo dirti che Da raccontarti all’alba è certamente la più sorprendente!
Dimenticavo ….
Il pezzo di apertura dell’ album sarà quello di Piero Pelù …

a presto Maurizio!

grazie Gianni!


Tags:  gianni maroccolo

Bookmark and Share




Post Precedente
ONLY FOR THE BLOG
Post Successivo
CORAZON




Post Correlati




0 Commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.



More Story
ONLY FOR THE BLOG
Questa sera in esclusiva assoluta per il BLOG del COLLETTIVO Intervista a Gianni Maroccolo, per l'uscita dell'album A.C.A.U. (si...