varie / 23 settembre 2008

PAPPALETTERA + TRIENNALE = IL GIOCO DEL MONDO

ALLA TRIENNALE BOVISA “IL GIOCO DEL MONDO” UN PERCORSO ESPOSITIVO DI SERGIO PAPPALETTERA

L’imperioso Gioco del Mondo mescola l’essere con l’apparenza, l’ eterna stravaganza, vi mischia anche noi, a caso” (Nietzsche, Canzone del principe Fuorilegge)

Dal 25 settembre la Triennale Bovisa ospita IL GIOCO DEL MONDO, un progetto di Sergio Pappalettera, con la partecipazione straordinaria di Lorenzo Jovanotti Cherubini e Aldo Nove… pensato per tentare di modificare la chiave di lettura dell’esposizione delle opere d’arte. Attraverso il lavoro svolto dall’artista, lo spazio dedicato alla mostra ospiterà opere che rivisiteranno il “gioco e i suoi oggetti”, come reinterpretazione di elementi comunicativi e simbolici. Nel gioco dell’uomo risplendono momenti di mondo ma rotti del dualismo di realtà ed irrealtà che interferiscono nel gioco. Il gioco del mondo quindi è simbolo del mondo. Saranno proposti dei percorsi e delle istallazioni che nel loro aspetto “ludico” consentano alle opere “gioco” di essere scomposte e ricomposte ad opera del visitatore, che sarà invitato a partecipare al gioco del mondo. Lungo il percorso espositivo si incontreranno quadri ispirati al gioco dei 15, composti da 14 opere che si potranno muovere, per ottenere una nuova composizione dello storico gioco. Sotto le opere dedicate al gioco dei 15 delle riproduzioni di alcune delle opere principali di Nanni Balestrini faranno da piccola “sottomostra” in omaggio a uno dei poeti e artisti del Secondo Novecento italiano più in grado di mettersi, in tutti i sensi, in gioco. Questa proposta artistica si troverà declinata in pannelli a muro di varie grandezze e posata sul pavimento. Un castello di carte da gioco sarà posto al centro di una sala, l’istallazione sarà composta da opere d’arte da poter manipolare per giocare ad inventare nuove forme e composizioni. I vecchi giochi di legno dei bambini verranno rappresentati con sculture da animare azionando una corda che permetterà loro di muoversi. Una sezione della mostra sarà dedicata interamente al pubblico che potrà replicare quanto accaduto nel 1972 al piede del Michelangelo: i visitatori potranno infatti colpire con un martello i “piedi scultura” messi a disposizione dall’artista. La performance sarà documentata con un video che verrà proiettato all’interno della mostra durante l’intero periodo di esposizione. Una parte importante della mostra è dedicata al “mercato dell’arte”: due opere potranno essere commissionate “ironicamente” in varie dimensioni e colori con l’intento di accostare l’opera ad esigenze “personali” di tappezzerie o intonaci di case. Una video istallazione composta da quaranta plasma manderà in onda contemporaneamente tutte le aste televisive sottotitolate dai commenti dei “critici d’arte”

IL GIOCO DEL MONDO, di Sergio Pappalettera con la partecipazione straordinaria di Aldo Nove, Lorenzo Cherubini TRIENNALE BOVISA, inaugurazione il 25 settembre dal 26 settembre al 26 ottobre 2008


Tags:  sergio pappalettera triennale milano

Bookmark and Share




Post Precedente
RECENSIONE PER IL MINISITO DI "JOVANOTTI FOR PRESIDENT"
Post Successivo
Jovanotti fa la statua vivente alla Triennale




Post Correlati




0 Commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.



More Story
RECENSIONE PER IL MINISITO DI "JOVANOTTI FOR PRESIDENT"
Sul primissimo Lorenzo Cherubini, viene lanciato il sito Jovanotti for President di Patrizia Busonero C'era Cecchetto,...