varie / 12 giugno 2017

Jovanotti con Pif: «Mi fa schifo chi prende in giro i disabili siciliani»

Il cantante ha postato un lungo sfogo partendo dalla lettera che il regista ha indirizzato al «Corriere». E si rivolge a Crocetta: ora ci deve rispondere

 

Al di là della politica, non è rimasto inascoltato il messaggio che Pif ha lanciato con la sua lettera al Corriere, in cui ha denunciato come la Regione Siciliana non trovi i fondi per i disabili, ma non abbia avuto gli stessi guai per finanziare le pensioni di 51 parlamentari (eletti nel 2012, tra l’altro). Tra i tanti che hanno condiviso le parole del regista — nomi noti, come Saviano e molta, moltissima gente comune —, c’è anche Jovanotti. Il cantante, che in passato già si era esposto, in una lunga riflessione su Facebook è tornato a denunciare il «silenzio istituzionale imbarazzante e colpevole che fa leva sul fatto che le persone hanno i propri problemi, e prima gli permetti di dimenticare quelli degli altri meglio è».

Come se la politica confidasse nel fatto che per la gente è più facile rimanere a guardare, come ha scritto Pif, piuttosto che indignarsi, protestare, pretendere un cambiamento. Una prassi, questa, che secondo Jovanotti «è diventata una scusa politica che vale per tutto. Tutto passa, tutto è comunicazione, la realtà non conta, lo sanno bene quelli lì».
«Ho seguito questa storia della presa in giro della politica verso i disabili gravi in Sicilia da tempo — prosegue —, sperando in una riposta, credendo che le promesse fossero programmi, che una cosa detta oggi valesse anche domani, pensando che quelle parole di impegno provenissero da gente seria. Non sono persone serie e se ne fregano». E ancora: «Mi fa schifo il modo in cui alcune persone con responsabilità pubbliche, elette perché facciano il bene pubblico, se ne sbattano alla grande, continuino il gioco delle tre carte sulla pelle della parte più debole della società. È una cosa da vergognarsi, da mettersi a piangere dalla rabbia».

Perché finiti i proclami, resta la vita: «Chiedetelo a una famiglia che si trova ad affrontare un problema di disabilità grave come si traduce nella vita reale questo rimandare continuo». «La disabilità è una cosa serissima, la politica non può permettersi di giocarci». Politica che così rischia di limitarsi solo a «intrattenere il pubblico», senza mai «occuparsi delle cose vere. Oggi altre elezioni, e altre chiacchiere, e altri giorni di calvario per chi avrebbe diritto alle ore necessarie di assistenza, in base alla Costituzione della Repubblica, testo sacro solo quando non c’è da applicarlo». Lo sfogo non termina con ottimismo: «Ho la sensazione che la lettera di Pif, e ancora meno questo mio post servano a un bel niente, ma non posso cedere a questa sensazione, diventerei come quelli che se ne fregano».
E chiude con un messaggio, che è forse il più importante di tutti: «Presidente Crocetta, risponda per favore, è urgente»

 

fonte: corriere.it



Bookmark and Share




Post Precedente
Zolletta e tutti gli altri trovatelli. Il grande cuore di Jovanotti
Post Successivo
''La musica e la potenza delle emozioni''




0 Commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.



More Story
Zolletta e tutti gli altri trovatelli. Il grande cuore di Jovanotti
DA ANNI si fa carico di casi di abbandono di felini che prontamente cura e cerca di dare in adozione. Ormai è diventato...