radio & tv / 6 ottobre 2016

La danza di Roberto Bolle è poesia!

Ha ballato per Papi e regine e nei teatri di tutto il mondo, ma non bastava: Roberto Bolle vuole conquistare la Tv con una serata evento (l’8 ottobre in prima serata su Raiuno). 

di Lorenzo Jova Cherubini per Vanity Fair

Roberto Bolle fa parte di quella tribù rarissima di umani che pur facendo una cosa esclusiva, generalmente destinata a pochi, arrivano al cuore di tutti in tutto il mondo. Quanti ogni anno passano dalla Scala o dal Metropolitan di New York per assistere al balletto classico? Pochissimi in confronto ai milioni che, se gli domandi il nome del più grande ballerino classico che c’è, rispondono subito Roberto Bolle.

Quello stesso innumerevole popolo che conosce Pavarotti anche senza mai aver visto un’opera o Einstein anche senza capirci di fisica quantistica. Arrivano al cuore, per via di qualcosa di misterioso che hanno. Io lo so cos’è: è l’anima. Forse viene fuori a forza di sacrifici, o forse esiste prima dei sacrifici, questo è un mistero, ma di fatto la sua è una vita di totale sacrificio di sé al dio della danza da quando aveva 6 anni. Quando incontro Bolle lo tartasso di domande, sul suo lavoro, sulla preparazione, la dedizione, lo studio, il training, l’alimentazione, e ho capito che in lui convivono elementi che basterebbero presi singolarmente a fare un primo ballerino di un grande teatro, ma solo tutti insieme fanno scaturire l’anima e nasce Roberto Bolle con la sua poesia, il più grande, quello che ha rinnovato il linguaggio della danza classica portandola nel futuro senza farle perdere niente della sua storia meravigliosa passata.



Bookmark and Share




Post Precedente
I Subsonica si prendono una pausa: il segreto (vincente) è perdersi per ritrovarsi
Post Successivo
"MILANO" E' IL NUOVO SINGOLO DI LUCA CARBONI




0 Commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.



More Story
I Subsonica si prendono una pausa: il segreto (vincente) è perdersi per ritrovarsi
La storia è nota: nell'estate del 1996 cinque degli esponenti più interessanti della scena musicale alternativa torinese...